Home ORE12 Sanità SANITÀ DIGITALE: CONSEGNATI I PREMI AGENAS

SANITÀ DIGITALE: CONSEGNATI I PREMI AGENAS

agenas

Nel corso dell’ evento all’Ambasciata del Belgio in Italia a Roma, sono stati consegnati dal Direttore Generale di AGENAS, Dr. Domenico Mantoan, i premi AGENAS – SICS, riconoscimenti assegnati dall’Agenzia alle strutture che, mediante l’ausilio delle nuove tecnologie, hanno saputo migliorare l’accesso ai servizi sanitari e la qualità dell’assistenza, garantendo ai cittadini cure sempre più personalizzate ed efficaci.

L’obiettivo dell’iniziativa “Innovazioni in Sanità Digitale”, che vede la collaborazione con la Società italiana di Comunicazione Scientifica e Sanitaria (SICS), è l’individuazione di buone pratiche al fine di una sempre più uniforme ed efficace presa in carico dei pazienti su tutto il territorio nazionale.

Le tre aree di innovazione su cui sono stati valutati i progetti sono:

  • 1 Riconoscimento – Applicazione della E-Health orientata verso la Salute
    della Donna
  • 1 Riconoscimento – Integrazione delle Politiche Sanitarie con le Politiche
    Sociali
  • 6 Riconoscimenti – Innovatività del Progetto in Relazione all’uso
    dell’ICT – Concretezza – Sostenibilità e Replicabilità

Otto aziende – tra ASL e Ospedali – sono state selezionate da una Commissione valutatrice appositamente istituita. Di seguito l’elenco delle strutture premiate e dei relativi progetti:

A.S.L. di Salerno vincitrice del premio “Innovatività del progetto in relazione all’uso dell’ICT – concretezza – sostenibilità e replicabilità” con il progetto “Time is brain! Telestroke e la rete aziendale delle patologie tempodipendenti”.

Istituto Nazionale Tumori di Napoli vincitore del premio “Applicazione della e-health orientata verso la salute della donna” con il progetto “La piattaforma della rete oncologica campana come strumento per favorire l’accesso delle donne con i tumori”.

Ospedale maggiore “C.A. Pizzardi” vincitore del premio “Innovatività del progetto in relazione all’uso dell’ICT – concretezza – sostenibilità e replicabilità” con il progetto “Virtual clinic oculistica”.

ASU Friuli Centrale vincitrice del premio “Innovatività del progetto in relazione all’uso dell’ICT – concretezza – sostenibilità e replicabilità” con il progetto “Telemedicina in chirurgia maxillo facciale: tecnologie e finalità per un modello sostenibile”.

Ospedale pediatrico Bambino Gesù vincitore del premio “Innovatività del progetto in relazione all’uso dell’ICT – concretezza – sostenibilità e replicabilità” con il progetto “Utilizzo della telemedicina nel bambino medicalmente complesso in ventilazione meccanica a lungo termine domiciliare”.

Grande Ospedale Metropolitano Niguarda vincitrice del premio “Innovatività del progetto in relazione all’uso dell’ICT – concretezza – sostenibilità e replicabilità” con il progetto “Progetto budd-e un robot a servizio di chi non vede”.

Istituto Europeo di Oncologia di Milano vincitore del premio “Innovatività del progetto in relazione all’uso dell’ICT – concretezza – sostenibilità e replicabilità” con il progetto “Value Based Medicine”.

Azienda ULSS N. 2 Marca Trevigiana vincitrice del premio “Integrazione delle politiche sanitarie con le politiche sociali” con il progetto “Point of care test in rsa – implementazione di un sistema diagnostico in residenze sanitarie assistite”.

In proposito, occorre sottolineare come anche il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) preveda un’intera Missione al settore della salute, dedicando alla digitalizzazione del SSN oltre 2,8 mld di euro per “migliorare l’efficienza dei livelli assistenziali e adeguare strutture e modelli organizzativi ai migliori standard di sicurezza internazionali, attraverso l’adozione di soluzioni innovative e tecnologicamente avanzate e il potenziamento del patrimonio digitale delle strutture sanitarie pubbliche”.