Home In primo piano INNOVABIOMED

INNOVABIOMED

Il network place per il settore dei dispositivi medici

«Innovabiomed è il primo evento dedicato al settore biomedicale a svolgersi in presenza dall’inizio della pandemia: questo testimonia la grande attenzione che rivolgiamo alla comunità medico-scientifica e alle imprese del settore, fondamentale per la sua valenza sociale e di cui l’Italia è leader europeo. Questo primato necessita però di continui investimenti in ricerca e innovazione: proprio in questa direzione guarda Innovabiomed, momento di promozione per il business delle aziende, ma anche di confronto, grazie a incontri e convegni di altissimo profilo». 

Così ha dichiarato Maurizio Danese, presidente di Veronafiere – organizzatore dell’evento insieme al distrettobiomedicale.it, il portale dedicato al Distretto biomedicale mirandolese, il più importante polo biomedicale d’Europa – presentando la seconda edizione di Innovabiomed, che si svolgerà in presenza venerdì 2 e sabato 3 luglio al centro congressi Palaexpo di Veronafiere, nel pieno rispetto delle normative anti-Covid. 

Digital health, robotica, stampa 3D, medicina rigenerativa, intelligenza artificiale, oncologia di precisione, aspetti economico-finanziari e investimenti per lo sviluppo del settore sono solo alcuni dei temi che verranno affrontati nel corso dell’evento che metterà in contatto ricercatori, medici, produttori di dispositivi e loro fornitori, stimolando una riflessione e un confronto sulle nuove frontiere della ricerca medico-scientifica e sugli scenari del settore sanitario, guardando al futuro, ma mettendo al centro le innovazioni già applicabili.

Il comitato scientifico di Innovabiomed – patrocinato da Regione Veneto, Provincia di Verona, Comune di Verona, Università di Verona, Università di Padova, Ordine Nazionale dei Biologi, Federazione Regionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri del Veneto; partner sono Confindustria Dispositivi Medici e Confimi Sanità – è costituito da: Dott. Carlo A. Adami, chirurgo vascolare, innovatore, pioniere di tecniche chirurgiche, ideatore dell’evento e Presidente del Comitato Scientifico; Prof. Gino Gerosa, Professore Ordinario di Cardiochirurgia della Facoltà di Medicina dell’Università di Padova, Direttore del Centro di Cardiochirurgia e del Programma Trapianto di cuore e Assistenza Meccanica dell’Azienda Ospedaliera-Università di Padova e Past President della Società Italiana di Chirurgia Cardiaca; Prof. Giampaolo Tortora, Professore Ordinario di Oncologia Medica della Facoltà di Medicina dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma e Direttore del Cancer Center e della Oncologia Medica della Fondazione Policlinico Universitario Gemelli IRCCS di Roma; Dott. Luigi Bertinato, Coordinatore della struttura della Clinical Governance e Responsabile della Segreteria Scientifica della Presidenza dell’Istituto Superiore di Sanità.

Il programma prevede relatori di rilievo internazionale, un’area business con la presenza di aziende altamente innovative e oltre 20 appuntamenti fra convegni, tavole rotonde e workshop. Fra gli ospiti della seconda edizione: Enrico Bernini Carri, presidente del Centro Europeo Medicina delle Catastrofi; Massimiliano Boggetti, presidente di Confindustria Dispositivi Medici; Luigi Boggio, commissario Cluster Alisei; Giuseppe De Donno, direttore di Struttura complessa pneumologia e Utir Asst Mantova – Ospedale Carlo Poma; Mauro Ferrari, presidente e ceo Dxt Inc. e professore di Scienze farmaceutiche dell’Università di Washington; Fernanda Gellona, direttore generale di Confindustria Dispositivi Medici; Tommaso Ghidini, direttore della Divisione di Strutture, Meccanismi e Materiali dell’Agenzia Spaziale Europea; Andrea Manto, preside Istituto Superiore di Scienze Religiose “Ecclesia Mater” Pontificia Università Lateranense; Claudio Micheletto, Direttore Unità Operativa Complessa di Pneumologia dell’Azienda Ospedaliera Universitaria di Verona; Alberto Minali, membro del Consiglio per l’Economia dello Stato della Città del Vaticano; Francesco Noce, presidente Federazione Regionale Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri del Veneto; Grazia Pertile, chirurgo vitreo-retinico, esperta internazionale di patologie retiniche e di terapie innovative; Massimo Pulin, presidente Confimi Sanità; Walter Ricciardi, professore ordinario di Igiene all’Università Cattolica del Sacro Cuore, direttore scientifico Istituti clinici scientifici Maugeri, presidente del Mission Board for Cancer della Commissione europea, presidente della World Federation of Public Health Associations, coordinatore del comitato scientifico della Fondazione Human Technopole; Francesco Gabbrielli, Direttore Centro Nazionale per la Telemedicina e le Nuove Tecnologie Assistenziali, Istituto Superiore di Sanità.

Tra le tavole rotonde previste: – Riflessioni su nanotecnologie, teranostica e oncologia di precisione; decellularizzazione e medicina rigenerativa; cuore umano, meccanico e biologico; nuovi percorsi dei sistemi sanitari; investimenti a sostegno dell’innovazione. – 

Procurement in emergenza, lezioni apprese da Covid-19. A cura di distrettobiomedicale.it (Convegno con la partecipazione del Cemec, Centro Europeo Medicina delle Catastrofi e del progetto europeo imPURE (Injection Moulding Repurposing for Medical Supplies enabled by Additive Manufacturing). – Salute e sanità fra umanesimo e tecnologiascenario pubblico-privato, aspetti assicurativi e finanziari, progetti futuribili, implicazioni etiche, sociali e religiose. – Virtual Hospital, small & big data management and Digital Health.