Home Ricerca e Innovazione LIFE SCIENCES: LA LITUANIA È LEADER

LIFE SCIENCES: LA LITUANIA È LEADER

Lituania

Il settore delle scienze della vita in Lituania è tra quelli in più rapida crescita in Europa e svolge un ruolo cruciale nel guidare lo sviluppo economico del Paese, affrontando al contempo le sfide legate alla salute pubblica e globale. L’edizione 2023 di Life Sciences Baltics a Vilnius ha riunito più di 750 partecipanti provenienti da 35 paesi

L’edizione 2023 di Life Sciences Baltics ha rappresentato un importante traguardo nel campo delle scienze della vita. L’evento ha riunito oltre 750 partecipanti provenienti da 33 paesi, inclusi sei delegazioni e 82 aziende partecipanti alla mostra, insieme a una competizione chiamata Startup Pitch Battle con 12 partecipanti. Inoltre, più di 800 incontri di business hanno evidenziato il ruolo cruciale dell’evento come piattaforma per partnership e innovazione nel campo delle Life Sciences.

La partecipazione internazionale è stata notevole, con il 32% dei partecipanti provenienti da paesi stranieri, tra cui Polonia, Estonia, Lettonia, Germania, Corea del Sud, Taiwan, Regno Unito e Italia. Questo sottolinea la crescente reputazione di Life Sciences Baltics come hub internazionale per connessioni nel settore. Rispetto all’edizione precedente del 2018, quest’anno l’evento si è concentrato maggiormente sul business.

L’innovazione lituana

Life Sciences Baltics 2023 ha giocato un ruolo fondamentale nel promuovere l’innovazione lituana nel campo delle Life Sciences, facilitando la collaborazione tra imprenditori, manager, scienziati, startupper e investitori. Questo evento tornerà a Vilnius a settembre 2025, con l’obiettivo di creare opportunità per una cooperazione più profonda tra gli ecosistemi in crescita delle scienze della vita nei Paesi Baltici e i partner internazionali.

Eventi come Life Sciences Baltics consentono di esaminare da vicino l’attrattiva dei Paesi Baltici, ciascuno con il proprio potenziale nel settore delle scienze della vita. Nonostante le incertezze finanziarie globali, questi ecosistemi rimangono resistenti. Le aziende sono pronte ad abbracciare nuove idee, e le startup innovative continuano a emergere a un ritmo impressionante.

Le startup Life Sciences di successo

Durante l’evento, diverse storie di successo hanno attirato l’attenzione. La startup lituana Caszyme e l’azienda coreana nSage hanno firmato un protocollo d’intesa, mentre il Consiglio di ricerca della Lituania ha siglato un accordo con il Consiglio nazionale della scienza e della tecnologia (NSTC) di Taiwan per sviluppare la cooperazione tra ricercatori dei due paesi nei settori della biotecnologia, della scienza dei materiali, dell’ingegneria e dell’informatica.

La Startup Pitch Battle ha visto emergere la startup taiwanese Free Bionics come vincitrice del primo premio, che avrà l’opportunità di svolgere uno stage presso l’Akron Accelerator negli Stati Uniti. Altre startup, come Innosensus e Biognr, hanno ricevuto riconoscimenti e premi di sponsor.

I progetti premiati

Tra i progetti premiati spicca #hitEnergy, un progetto lituano che ha ottenuto un investimento fino a 125.000 euro da parte di Baltic Sandbox Ventures, un fondo di investimento dedicato alle scienze della vita e alle tecnologie avanzate. Questo investimento contribuirà a proteggere la proprietà intellettuale, sviluppare una strategia di sviluppo tecnologico e favorire ulteriormente la crescita dell’azienda.
Paulius Petrauskas, direttore del dipartimento di innovazione di Innovation Agency Lituania, ha commentato: “Siamo lieti che la Startup Pitch Battle di quest’anno abbia attirato l’interesse di investitori internazionali e startup nel settore delle scienze della vita. Gli scienziati sono riusciti a trovare la loro strada nel mondo degli affari sempre più velocemente, come dimostra l’esempio #hitEnergy.