Home ORE12 Sanità EMOZIONI E STOMACO: UNA NUOVA RICERCA CONFERMA IL LEGAME

EMOZIONI E STOMACO: UNA NUOVA RICERCA CONFERMA IL LEGAME

emozioni e stomaco

Le Emozioni Non Solo nel Cuore, ma Anche nello Stomaco: Una Nuova Ricerca Rivela il Legame Tra Stati d’Animo e Attività Gastrointestinale

Recenti studi condotti dall’ Università Sapienza, in collaborazione con l’Istituto Italiano di Tecnologia e la Fondazione Santa Lucia IRCCS di Roma, hanno esplorato le influenze reciproche tra l’attività gastrointestinale e le emozioni umane. Utilizzando pillole ingeribili dotate di sensori, la ricerca ha dimostrato una correlazione significativa tra gli stati d’animo percepiti e il pH dello stomaco. I risultati, pubblicati sulla rivista internazionale eLife, offrono nuovi spunti per comprendere come le emozioni influiscano sul nostro corpo, oltre il tradizionale battito accelerato del cuore.

È noto che le emozioni forti possano accelerare il battito cardiaco, ma l’impatto degli stati d’animo su altri organi del corpo e viceversa è stato finora poco esplorato. La ricerca, sostenuta dal finanziamento europeo ERC Advanced Grant eHonesty, ha indirizzato l’attenzione sull’apparato digerente. Rivelando interessanti connessioni tra il pH gastrico e la percezione delle emozioni.

Metodologia: Pillole dotate di sensori

La sperimentazione ha coinvolto 31 partecipanti, tutti uomini tra i 20 e i 30 anni, per ridurre la variabilità del campione. Ciascun volontario ha ingerito una capsula millimetrica dotata di sensori capaci di misurare pH, temperatura e pressione all’interno del tratto digestivo. Parallelamente, sono stati monitorati parametri esterni come le pulsazioni cardiache, l’attività elettrica dello stomaco e il battito delle ciglia. Ai partecipanti sono stati mostrati cinque tipi di video mirati a suscitare emozioni diverse: paura, disgusto, felicità, tristezza e uno stato neutrale.

Risultati Rivelatori

Dai dati raccolti, è emerso che il pH dello stomaco è strettamente legato alla percezione delle emozioni. Un pH più basso (maggiore acidità) è stato associato a livelli più alti di disgusto e paura. Mentre un pH più alto ha correlato con la felicità. In particolare, lo stomaco dei volontari risultava più acido durante la visione di video disgustosi rispetto a quelli paurosi, felici o neutri, e meno acido durante la visione di video felici.

L’attività elettrica dello stomaco, misurata esternamente, non ha mostrato correlazioni significative con le emozioni. Tranne per un aumento della velocità del ciclo gastrico durante la visione di video felici. Anche temperatura e pressione rilevate dalle pillole non hanno fornito indicazioni rilevanti, ma sono state utili per tracciare la posizione delle capsule nell’apparato digerente.

Il Cuore e il Battito delle Ciglia

L’analisi del battito cardiaco ha mostrato una forte influenza delle emozioni suscitate dai video, mentre i battiti delle ciglia diminuivano in presenza di scenari sia positivi che negativi, rispetto a quelli neutri, eccetto per i video tristi. Questo dato sottolinea il legame tra il battito delle ciglia e l’attenzione, la necessità di vigilanza e l’acquisizione di informazioni.

Nuove prospettive per lo studio delle interazioni tra emozioni e stomaco

Questa ricerca apre nuove prospettive per lo studio delle interazioni tra emozioni e fisiologia gastrica. Potrebbe avere importanti applicazioni per pazienti con patologie gastrointestinali e disturbi emozionali come la depressione e l’autismo. La tecnologia innovativa delle pillole sensorizzate promette di essere uno strumento prezioso per future indagini sul rapporto tra organi interni e stati d’animo, offrendo nuove chiavi di lettura per la comprensione della complessa interazione tra corpo e mente.

Annachiara Albanese